top of page

LATest e-bulletin Dicembre '23

In questo numero: ① Citazione del mese ② Un 2024 all'insegna della crescita e della sostenibilità ③ Niente più passaporti ④ …e niente più vestiti ⑤ Tanti buoni motivi per lavorare con LAT ⑥ Myanmar, Figli di un Dio minore ⑦ Penang Natalizia ⑧ Sabah, non mangiate quei molluschi ⑨ Langkawi, 30 anni di Datai ⑩ Carta di arrivo digitale per la Malaysia ⑪ Bali, una nuova tassa turistica


"Si ottiene qualsiasi risultato si sia disposti a dichiarare."

Georgia O’Keeffe


Un 2024 all'insegna della crescita e della sostenibilità

A settembre, Singapore ha annunciato alcuni piani per rendere l'Aeroporto di Changi il primo centro internazionale senza passaporto entro l'inizio del 2024. Il sistema innovativo prevede un controllo immigrazione automatizzato utilizzando i dati biometrici dei passeggeri, eliminando la necessità della presentazione tradizionale del passaporto.


Invece di interagire con un ufficiale di immigrazione, i passeggeri saranno sottoposti a una scansione facciale al controllo automatizzato, confermando la loro identità senza richiedere un timbro di uscita. Questa autenticazione biometrica sarà utilizzata in vari punti, tra cui il deposito bagagli, l'immigrazione e l'imbarco, offrendo un'esperienza di elaborazione più fluida e conveniente per tutti i viaggiatori.


La tendenza della liquidazione del passaporto biometrico dovrebbe guadagnare terreno a livello globale, con l'Aeroporto Internazionale di Dubai che adotta anche la liquidazione biometrica, consentendo ai viaggiatori di navigare nel terminal e nell'immigrazione solo attraverso il riconoscimento facciale.


Poiché il numero mondiale di viaggiatori aerei continua a salire, i principali aeroporti stanno cercando soluzioni efficienti per gestire l'afflusso. Singapore affronta questa sfida aggiungendo un nuovo terminal all'Aeroporto di Changi, sottolineando il ruolo dell'automazione nel gestire la crescita senza un aumento significativo della forza lavoro.


Mentre l'attuale applicazione a Singapore e Dubai richiede ancora ai viaggiatori di portare con sé passaporti fisici, la visione a lungo termine è quella di eliminare completamente i passaporti fisici. L'uso della biometria, preferito dal 75% dei passeggeri secondo un sondaggio IATA del novembre 2022, sta diventando sempre più popolare per la sua capacità di semplificare i processi aeroportuali. Negli Stati Uniti, la tecnologia biometrica è già in uso per la verifica dell'identità ai punti di controllo doganale e immigrazione. Tuttavia, attualmente completa i passaporti tradizionali anziché sostituirli completamente. L'obiettivo finale, come previsto dagli esperti, è un futuro in cui le versioni digitali dei passaporti archiviate sui dispositivi mobili sostituiscano i documenti fisici.


Entro il 2030, numerosi aeroporti prevedono di adottare l'"immigrazione senza contatto e a passo rapido", con operazioni di riconoscimento facciale modellate sul design di Singapore Changi. Per raggiungere questo obiettivo, la standardizzazione dei processi doganali e di immigrazione, oltre alla condivisione dei dati di riconoscimento facciale e passaporto dei passeggeri, sarà cruciale. Un recente rapporto della società di consulenza Oliver Wyman prevede l'emergere di un'identità digitale universalmente riconosciuta per tutti i passeggeri entro il 2050, guidata dall'Organizzazione dell'Aviazione Civile Internazionale. Questa identità digitale uniforme renderebbe obsoleti i passaporti fisici, consentendo viaggi senza soluzione di continuità senza la necessità di documenti tradizionali. Jeremy Springall, Vicepresidente Senior presso l'azienda di biometria SITA AT BORDERS, immagina un futuro in cui le persone potranno viaggiare globalmente senza mostrare documenti di viaggio fisici, grazie all'emergere delle identità digitali.


Contemporaneamente, le aziende giapponesi stanno intensificando gli sforzi per affrontare i problemi legati ai viaggi, come le emissioni di carbonio e i disagi per le comunità locali, in mezzo alla crescente domanda di turismo responsabile tra i consumatori. "I viaggiatori desiderano sempre di più fare scelte sostenibili riguardo alle loro destinazioni di viaggio, agli alloggi, ai trasporti e così via", ha notato Japan Airlines in una dichiarazione, sottolineando che questi viaggiatori "hanno ancora opzioni insufficienti".


Per soddisfare queste esigenze in evoluzione, la compagnia aerea si è associata con l'azienda commerciale diversificata Sumitomo Corporation per lanciare "Any Wear, Anywhere", un servizio di condivisione di abbigliamento progettato per eliminare la necessità del trasporto di grandi bagagli in Giappone dall'estero.


I clienti di Japan Airlines possono scegliere un set di abbigliamento in base alla stagione e allo scopo del viaggio, tra cui tempo libero o lavoro, che viene consegnato e ritirato dal loro hotel scelto. Dopo l'uso, i vestiti vengono puliti e riutilizzati. Si stima che il servizio consentirà a un utente tipico che viaggia da New York a Tokyo di ridurre le emissioni di carbonio del proprio viaggio di 7,5 kg, semplicemente riducendo di 10 kg il peso del bagaglio.


Nel frattempo, l'azienda con sede a Tokyo, Airporter, Inc., mira a fornire viaggi senza bagagli offrendo un servizio di deposito bagagli nei principali centri di viaggio del Giappone. I viaggiatori possono richiedere che il loro bagaglio venga consegnato al loro hotel o all'aeroporto di partenza nelle città di Tokyo, Osaka, Kyoto, Fukuoka e Okinawa. Secondo l'azienda, l'iniziativa sperimentale mira "a promuovere il turismo a mani libere" e a prevenire "l'affollamento degli autobus cittadini causato dall'aumento dei turisti in arrivo".


L'aumento quest'anno dei turisti in arrivo che utilizzano gli autobus cittadini è stato particolarmente problematico per Kyoto, il cui governo comunale, a settembre, ha introdotto servizi di autobus extra, ha iniziato a incoraggiare un maggiore utilizzo della metropolitana, ha terminato la vendita di biglietti giornalieri per gli autobus e ha iniziato a promuovere servizi come Airporter che consentono il viaggio senza bagagli.


Buon anno nuovo dal gruppo di riciclaggio di LAT!


Myanmar, Figli di un Dio minore


Due donne all'interno delle forze armate in luoghi non divulgati nel sud della Birmania parlano di morale in declino. Le loro parole dipingono vite paranoiche e risentimento verso i gradi superiori. Le famiglie dei militari si sentono sempre più insicure. Non si fidano l'una dell'altra e hanno paura di morire.


Gli ufficiali nel loro complesso hanno ammesso che l'esercito ha subito molte perdite dal lancio dell'Operazione 1027, infliggendo "molti colpi al lato ribelle ogni giorno". Con la crescente pressione dalla leadership, ci sono discussioni tra gli ufficiali e ordini poco chiari. Le mogli dei militari dovevano sottoporsi a ulteriori addestramenti bellici il 19 novembre per difendere il loro complesso. Le famiglie dei soldati stanno maledicendo gli ufficiali che non si prendono cura dei soldati semplici.


Dopo l'arresto dei leader eletti del paese e il colpo di stato del 1° febbraio 2021, le truppe del comandante capo Min Aung Hlaing hanno brutalmente represso le proteste pacifiche contro il colpo di stato militare, mentre i generali hanno trascinato milioni di persone nella povertà. L'economia della Birmania è contratta del 18% nell'anno successivo al colpo di stato. Da allora ha registrato circa il 3% di crescita annuale, secondo la Banca Mondiale, che ha anche avvertito in un rapporto del giugno 2023 dei danni "permanentemente" causati da politiche distorte e dalla lunga agitazione.


Ora, una sempre più ben coordinata insurrezione armata che si estende dalle montagne settentrionali della Birmania fino alla costa sul Mar delle Andamane minaccia di rovesciare il regime. Min Aung Hlaing ha fatto la sua prima risposta pubblica all'offensiva il 2 novembre, quando ha promesso di effettuare controffensive contro gli insorti etnici. In una rara convocazione del Consiglio Nazionale di Difesa e Sicurezza sei giorni dopo, ha dichiarato che l'esercito aveva "riprendere con successo il controllo della situazione", solo per emergere una nuova frontiera contro l'esercito pochi giorni dopo nello stato Rakhine nell'ovest della Birmania. Sebbene il regime possa danneggiare le forze di resistenza con bombardamenti punitivi, imboscate e la distruzione di diversi ponti chiave hanno ostacolato gli spostamenti delle truppe.


La base di supporto di Min Aung Hlaing nell'esercito è limitata a coloro che fanno parte del suo patronato. Molti soldati del complesso sono morti nel conflitto, ma non ci sono dettagli. A nessuno importa delle morti dei soldati semplici.


Le stime sulla forza militare sono oggetto di dibattito, ma alcuni ritengono che le perdite, le diserzioni e i disertori abbiano ridotto il numero di truppe da combattimento a 100.000. Il governo parallelo pro-democrazia, il Governo di Unità Nazionale (NUG), afferma che il suo braccio armato, composto dai combattenti della forza di difesa del popolo, conta 65.000 membri, mentre si stima che forze locali indipendenti, cellule urbane e insorti etnici siano nell'ordine delle decine di migliaia.

Interviste con decine di disertori suggeriscono che i soldati comuni operano sul campo con razioni e attrezzature di base insufficienti. Le reclute dell'esercito sono spesso mal pagate e maltrattate dagli ufficiali.


Gruppi gestiti da disertori militari stimano che tra 4.000 e 5.000 soldati e oltre 9.000 agenti di polizia siano fuggiti per unirsi alla resistenza dal colpo di stato del 2021. Dal lancio dell'Operazione 1027, almeno altri 500 soldati sono disertati, ma molti altri hanno semplicemente disertato. Mentalmente ed emotivamente, si sentono come se la Tatmadaw stesse crollando, specialmente nel nord. Anche quelli che vivono nelle basi sentono l'impatto del conflitto man mano che apprendono di più sui fallimenti del regime e sugli abusi che commettono, anche contro i propri soldati.


Coloro che fanno parte del sistema militare possono aspettarsi poca simpatia da un pubblico più ampio sottoposto a torture, omicidi e arresti arbitrari. L'esercito fa ampio uso di jet da combattimento ed elicotteri d'attacco importati da Russia e Cina per reprimere la resistenza, e le sue forze terrestri hanno compiuto incendi e violenze sessuali, secondo testimonianze. Gli osservatori descrivono l'esercito, composto principalmente da soldati della maggioranza etnica Bamar, come una forza brutalizzata indottrinata con un senso di superiorità nei confronti delle minoranze etniche del paese.


Se i soldati disertori vengono catturati, rischiano una condanna a prigione, torture o possibile esecuzione, secondo i disertori, mentre i membri delle loro famiglie sono esposti a ritorsioni. Tuttavia, alcune famiglie interrompono i legami con l'esercito nonostante il pericolo. Con i complessi privi di soldati semplici, le mogli si occupano dei lavori domestici e stanno in guardia con le armi.


Man mano che le condizioni peggiorano, la fede non è opzionale. All'interno dei complessi, i comandanti si rivolgono agli astrologi per guidare le preghiere buddiste. Se una moglie non può partecipare, deve pagare per un sostituto. Ogni canto inizia con il nome di un particolare campo di battaglia e dura fino a due ore.


È diventato troppo pericoloso per chiunque, sia pro-militare che antimilitare, manifestare nelle città. Dopo che i soldati hanno iniziato a uccidere manifestanti disarmati, la furia pubblica ha spaventato le mogli dei militari, allontanandole dagli acquisti nei mercati locali.


Tanti buoni motivi per lavorare con LAT

Fondata ed operante nel 1991

Di proprietà e gestione indipendente

Puramente B2B con i partner del settore dei viaggi

Motore di prenotazione online con conferma immediata di hotel, tour e trasferimenti

Preparato fornitore di contenuti e utilizzatore di tecnologia

Personale addetto alle prenotazioni competente ed efficiente

Lunga e orgogliosa associazione con l'industria MICE in tutte le destinazioni Lotus

Pienamente impegnato nella sostenibilità e nella CSR


Contribuzione Climatica per tutti i pacchetti e servizi offerti dalla Lotus

Ampia selezione di partenze di gruppo programmate e linee di prodotti innovativi

Accesso diretto a un vasto pool di collaboratori professionisti locali

Possiede 4 hotels boutique su isole in posizione strategica

LAT Filiale Indocina operante in Tailandia e Vietnam

Guide multilingue in tutte le destinazioni

Uffici operativi in tutte le sue destinazioni

Prenotazioni e pagamenti centralizzati per tour con più destinazioni

Assistenza in lingua


IL CANTASTORIE

Penang Natalizia


Penang si distingue in Malaysia per la sua abbondanza di caffè artistici situati in edifici storici e vecchie case. Che vantino un'estetica industriale e grezza o emanino un'atmosfera decorativa e raffinata, questi caffè fondono senza soluzione di continuità storia e innovazione, offrendo ai clienti un'esperienza coinvolgente mentre gustano il loro caffè e le prelibatezze. Con un armonioso mix di piastrelle vintage, facciate meticolosamente restaurate e travi di legno a vista, i seguenti sei affascinanti caffè a Penang promettono un viaggio culturale che appagherà gli appassionati di storia, gli amanti dell'arte e gli esploratori culinari.


Il caffè Over and Above nella deliziosa zona di Pengkelan Weld è stato progettato dallo studio di interior design Empt Studio con sede a Penang. Il suo nome si riferisce alla sua posizione al secondo piano in un ex magazzino non lontano da Weld Quay. Un caffè di giorno e un bar di notte, il design intelligente sfrutta al massimo i soffitti alti dell'edificio con abbondante luce naturale durante il giorno e pannelli acrilici che si illuminano durante la serata. Mobili eleganti progettati da Empt Studio popolano lo spazio, trasformato per conservare il fascino industriale dello spazio introducendo estetiche moderne.


Situtato nell'affluente sobborgo di Pulau Tikus, JT Patisserie è la casa in mattoni del pasticcere Jeffrey Tan. Lo chef pasticcere di talento offre le sue squisite torte franco-asiatiche in questa casa ristrutturata circondata da alberi rigogliosi. Come i dessert raffinati, il design interno di JT Patisserie emana eleganza in bianco. L'interno immacolato presenta mobili dalle forme arrotondate, archi delicati e accenti dorati per creare uno sfondo sofisticato che permette ai vivaci colori dei loro deliziosi dessert di essere al centro della scena.


Mangga Cafe è un caffè situato nei terreni di uno dei più iconici edifici storici di Penang, Cheong Fatt Tze - The Blue Mansion. Situato in un edificio a un solo piano che un tempo era l'alloggio dei servitori, il caffè arioso prende il nome da sotto un albero di mango maturo. Il servizio al coperto vede i commensali mangiare tra i travi in legno originali, il tutto inserito in un ambiente elegantemente progettato con pareti color zafferano, mobili in legno e ampie finestre. Il servizio all'aperto è offerto su una piattaforma rialzata con tappeti a scacchi gialli e bianchi e sedie in corda in colori allegri.


Ambientato in una casa terrazzata precedente alla guerra a George Town, Chapel Street Cafe, come suggerisce il suo nome, si ispira alla cultura dei caffè australiana. L'interno monocromatico conferisce allo spazio un aspetto elegante con tocchi industriali grazie ai dettagli in acciaio dolce e alle superfici grezze. La luce naturale e molte piante ammorbidiscono gli interni, offrendo ai clienti uno sfondo elegante per catturare le loro migliori immagini del ricco menu.


Ospitato in un ex cantiere navale, Norm Micro Roastery è un caffè in un edificio in stile art déco con angoli arrotondati e soffitti altissimi. Famoso per servire alcune delle migliori (e alcoliche) torte dell'isola, il caffè spazioso beneficia di abbondante luce naturale ed è progettato con un'estetica industriale che si incontra con lo Zen. Un giardino scultoreo con ciottoli grigi e arbusti bassi è al centro dello spazio, con sedute in cemento lucidato che si snodano attraverso di esso.


Una relativamente nuova aggiunta alla pleiade di caffè di Penang, Jo Gourmand è un nuovo caffè di ispirazione parigina sull'antica Lebuh Pantai. Appropriatamente, il caffè presenta affascinanti dettagli europei come tende, lambris, mosaici decorati e un camino. Sedie di rattan intrecciato e sedie bistrò a strisce popolano lo spazio, con illuminazione soffusa e verdeggianti a completare il look.



IN EVIDENZA

Sabah, non mangiate quei molluschi

Il Dipartimento della Pesca di Sabah ha emesso un avviso al pubblico riguardo alla raccolta o al consumo di molluschi nelle acque di Kota Kinabalu, sottolineando il rischio di avvelenamento da molluschi paralitici (PSP). Il 10 dicembre sono stati confermati livelli elevati di contaminanti nella zona di Likas Bay. Il consumo di molluschi contaminati, come le vongole e i mitili, potrebbe comportare rischi per la salute. I sintomi associati al PSP includono formicolio, intorpidimento e sensazioni di bruciore in bocca, labbra e lingua, seguiti da mal di testa, vertigini, nausea e vomito. Nei casi gravi, il PSP può portare a paralisi respiratoria, coma o addirittura alla morte.


Langkawi, 30 anni di Datai

Il lussuoso resort nella foresta pluviale, The Datai Langkawi, sta concludendo le celebrazioni del suo 30º anniversario con un gran finale, che include un'impressionante serie di attività e un evento di gala. Durante l'anno, The Datai Langkawi ha festeggiato il suo traguardo in una serie di eventi divisi in tre capitoli, ognuno dei quali metteva in evidenza un aspetto diverso dell'essenza del resort. Il Capitolo 1 si è concentrato sulla comunità, il Capitolo 2 sulle arti e mestieri, e il Capitolo 3 sulla natura. La celebrazione conclusiva, Capitolo 4, si svolgerà dall'8 al 17 dicembre sotto il tema '30 anni di The Datai'. Gli eventi comprenderanno cene, esperienze nella natura, attività artigianali e culturali, insieme a varie fiere, esposizioni e workshop artigianali per ospiti e visitatori. Le festività dell'intero anno culmineranno in un atteso evento di gala il 16 dicembre.


Malesia, Scheda di arrivo digitale

A partire dal 1° gennaio 2024, tutti i viaggiatori stranieri in Malesia devono compilare la Scheda di Arrivo Digitale della Malesia (MDAC) entro tre giorni prima dell'arrivo programmato in Malesia. La compilazione del modulo è gratuita.


Bali, nuova tassa turistica

Il governo di Bali ha emesso un aggiornamento riguardo alla Tassa Turistica, fissata a $10 (£7.70, €8.90, IDR 150,000) per persona.

Al momento è possibile pagare senza contanti presso il banco della BPD Bank all'aeroporto, dopo il controllo dell'immigrazione. I turisti riceveranno una ricevuta e un codice QR. Questo codice QR dovrà essere scannerizzato all'aeroporto di Bali prima della partenza.

Questo regolamento entrerà in vigore il 14 febbraio 2024.



Tutta la nostra offerta per viaggiatori individuali e di gruppo, nonché per il mercato MICE, è basata su un programma di contributo climatico. Ciò significa che una parte delle emissioni di gas serra che verranno generate viene compensata da progetti in collaborazione con Climate Partner, uno dei principali fornitori di soluzioni per la protezione del clima per le aziende.


Le emissioni prodotte vengono compensate sostenendo un progetto di energia geotermica certificato da terzi a Darajat, Java (Indonesia). Il progetto aiuta a soddisfare la crescente domanda di elettricità in Indonesia. Aumentando la quota di energia rinnovabile, si riduce la dipendenza dall'elettricità prodotta da combustibili fossili e si risparmia circa 705.390 tonnellate di emissioni di CO2 all'anno.



Da oltre trent'anni, Lotus Asia Tours fornisce servizi e assistenza ai viaggiatori di tutto il mondo, specializzandosi nella progettazione e realizzazione di eventi aziendali, attività, tour incentive e viaggi motivazionali, mirati ai mercati FIT, GIT e MICE, in Indonesia, Malesia, Singapore, e Indocina. Il gruppo gestisce anche quattro boutique hotel in Indonesia, a Lombok, Bali, Sulawesi e Papua.


Per saperne di più sul nostro marchio, visitate il nostro sito Web o contattateci direttamente; non vediamo l'ora di sapere come potremmo contribuire a rendere il vostro prossimo viaggio, tour o evento memorabile e di successo. Corporate Office D-5-4 Megan Avenue 1, 189 Jalan Tun Razak, 50400 Kuala Lumpur, Malaysia T: +60 (0)3 21617075 · F: +60 (0)3 21617084 · E: latgroup@lotusasiatours.com


I NOSTRI ALBERGHI

Cliccate qui per ulteriori dettagli sui nostri alberghi.


THAILAND · VIETNAM · CAMBODIA · LAOS

27 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page